Attività della Associazione

 

RESTAURI          VISITE GUIDATE            CONCERTI        CONCORSO FOTOGRAFICO    ALTRE MANIFESTAZIONI

 

 

Problemi generali riguardano in ordine di priorità il rifacimento totale del tetto, il restauro degli affreschi,delle decorazioni in cotto e bloccaggio umidità ascendente nelle seguenti posizioni: esterno facciata sud, navata destra quinta cappella, navata destra quarta cappella, navata destra terza cappella, navata centrale,navata sinistra, presbiterio, sacrestia del '600, esterno rimanenti facciate. Sono previsti inoltre il rifacimento dell'impianto elettrico e di illuminazione, il restauro degli arredi lignei, il restauro del campanile, restauro /valorizzazione della canonica e del chiostro.

 

Direttore artistico è stato il dott. Bertolotto della Soprintendenza per i Beni Artistici, al quale nel 2004  è subentrato nella stessa funzione il dott. Gualano;  l'arch. Scalva della Soprintendenza per i Beni Ambientali ed Architettonici ha la competenza per le opere murarie.

Eventi principali:

·          Autunno 1997 : rifacimento totale della copertura (lotto I)

·          Estate 2000: viene indetta dalla Associazione Amici di San Giorgio la gara per l'assegnazione dei lavori dei lotti II e III (restauro affreschi navata destra),  risulta vincitrice la ditta Fenice della dott.ssa Ghedin

·          Dicembre 2000 : I lavori di restauro della chiesa di San Giorgio sono iniziati a partire dalla cappella di San Pantaleone (lotto II)

·          Luglio 2001: sono terminati i lavori del lotto II, inizia il lotto III

·          Dicembre 2002: sono terminati i lavori del lotto III (completamento del restauro della navata destra)

I lotti I, II e III sono stati finanziati dalla Fondazione CRT e della Regione Piemonte.

·          Marzo 2003: inizio dei lavori del  lotto IV stralcio I (risanamento e restauro affreschi della navata sinistra )

·          Gennaio 2004: sono terminati i lavori del lotto IV stralcio I

·          Febbraio 2004: inizio dei lavori del lotto IV stralcio II (restauro affreschi dell’abside e saggi su parti non esplorate negli interventi del 1938-39, prima fase impianto elettrico ed illuminotecnico)

·          Autunno 2004: sono terminati i lavori del lotto IV stralcio II incluso restauro affresco dei Magi della Sacrestia, è stato realizzato l’impianto elettrico di base, l’illuminazione mediante piantane (dotate anche di diffusori acustici) copre attualmente solo la navata destra; è stato dotato di illuminazione il pozzo della canonica

·          Estate 2006: sono terminati i restauri degli affreschi della navata centrale e la realizzazione dell’impianto di illuminazione e di diffusione sonora della navata destra (parte del lotto IV stralcio III)

Gli stralci I e II del  lotto IV sono stati finanziati dalla Fondazione CRT, dalla Regione Piemonte e dalla Compagnia di S. Paolo.

·          Maggio 2007: è terminato il restauro del “Crocifisso del frontone

 

·          23 settembre 2012 

Si è svolta al mattino con la prima parte dell’itinerario “Medioevo e oltre…” con visite guidate alla chiesa di San Giorgio e al campanile di Valperga con la partecipazione del gruppo storico “I conti di Valperga”. L’evento organizzato dalla Provincia di Torino con la partecipazione dei Comuni interessati è proseguito poi a Rivara, Prascorsano e Canischio.

A fine mattinata si è svolta la consueta chiusura della festa di Maria Liberatrice nella chiesa di S.Giorgio con la partecipazione dei priori 2012. Il parroco ha benedetto l’altare della Liberatrice restaurato e ha celebrato la S.Messa; si è registrata una buona partecipazione. Alla Messa è seguita la benedizione dei nuovi ambienti museali.

Nel pomeriggio si è svolta la cerimonia di restituzione dell’altare ligneo di Maria Liberatrice dopo il restauro realizzato dal Centro di Restauro di Venaria con il contributo della Provincia di Torino, del Comune di Valperga e dell’Associazione Amici di San Giorgio in  Valperga- ONLUS. Gli intarsi e i colori del seicentesco altare sono stati portati al primitivo splendore dagli abili restauratori, insieme al prezioso quadro della Liberatrix Fidelium (databile a metà 600). Dopo gli interventi delle autorità provinciali e comunali, sono state presentati i restauri dai rappresentanti del Centro di Venaria e della Soprintendenza ai Beni Artistici e gli aggiornamenti storici a cura dell’associazione. E’ stata oggetto di restauro anche l’icona piccola inserita nell’altare, che rappresenta san Francesco di Sales.

E’ seguita l’inaugurazione e l’apertura del nuovo museo con gli interventi delle autorità della Regione e del curatore del museo, Prof. Pent.

Rimangono da effettuare i lavori già progettati del lotto IV stralcio III:

·          Restauro facciata principale

·          Restauro tele e e parti lignee

·          Completamento impianto elettrico, di illuminazione e di diffusione sonora

Sono inoltre da effettuare progetto esecutivo e lavori per:

·          Ridipintura aree non affrescate

·          Restauro campanile

·          Restauro canonica

Torna inizio pagina

 

La valorizzazione della chiesa di S. Giorgio è  considerata una delle finalità cardine dell'associazione: è importante  che la chiesa e le opere  d'arte in essa contenute possano essere  rese fruibili al pubblico. A tale scopo  la chiesa  viene mantenuta aperta ai visitatori  sia pure entro periodi limitati ( normalmente nei fine settimana da giugno a settembre ) o in particolari occasioni ed è attivo un servizio di visite guidate; visite per gruppi possono inoltre essere concordate su prenotazione in altri periodi.  Tutto questo ha comportato un notevole impegno sul piano organizzativo attraverso:


L'apertura della chiesa è stato spesso abbinata alla visita del Castello, con la collaborazione  e disponibilità delle suore dell' Istituto Figlie della Sapienza che gestiscono la Casa si riposo per anziani che ha sede nel Castello stesso.

---------------------------------------------------------------------------------------------

Nel 2006 sono state organizzate due conferenze sul tema “ARTE E FEDE NELLA CHIESA DI SAN GIORGIO IN VALPERGA”:

·        La Parrocchiale del Santo Cavaliere – Vicende storiche,caratteri artistici, degrado e recupero del monumento

Relatore: Prof. Willi Beck 

·        Il Catechismo di Valperga - La catechesi medioevale negli affreschi di san Giorgio

Relatore: Don Domenico Catti

 

 

Prof. Willi Back – conferenza di Sabato 20 maggio 2006

 

Copertina del Volume di

donDomenico CATTI

 

 

E’ possibile  scaricare il file (pdf) della conferenza di Willi Back  (“sbobinatura” della registrazione); inoltre contattando l’associazione oppure presso la chiesa di san Giorgio si può avere lo scritto di don Domenico CattiLa catechesi medioevale negli affreschi di san Giorgio”.

----------------------------------------------------------------------------------

Nel mese di maggio 2007 si sono tenuti  nella chiesa di san Giorgio due incontri  dedicati alle guide della chiesa ed agli appassionati di arte e storia locale.

Il primo dal titolo “La signoria dei Valperga e la chiesa di san Giorgio – Appunti storiografici e genealogici”, relatore Piero VACCA CAVALOTTO, era incentrato sulla ricostruzione degli alberi genealogici dei vari rami nei quali si è sviluppata la famiglia Valperga, per tentare di aggiungere informazioni in relazione a fatti e personaggi citati dall’Anselmi nella sua monografia sulla chiesa di san Giorgio, come rami di appartenenza, legami parentali ed incarichi presso i Savoia.

 

Il secondo dal titolo “La chiesa di san Giorgio - Analisi dell'evoluzione storica e dei restauri” ha avuto come relatrice la dott.ssa Elena MARCHIS di Torino, già autrice nel 2005 di una tesi di laurea di primo livello in Ingegneria Edile presso il Politecnico di Torino sulla chiesa di san Giorgio. La dott.ssa MARCHIS ha presentato i risultati dell’attività svolta per la tesi, condotta sotto la guida del prof. Paolo Scarzella, dell’arch. Marco Zerbinotti e dell’arch. Giuse Scalva (direttore responsabile per l’area del Canavese della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio). In particolare: una nuova ipotesi di datazione delle fasi costruttive della chiesa, il chiarimento delle vicende legate ai restauri del ’39 attraverso materiali reperiti negli Archivi, l’identificazione di un pontile nella sacrestia vecchia tipico delle chiese romaniche e di tracce di muratura romanica nella navata di sinistra.

-------------------------------------------------------------------------------

Nel mese di maggio 2009 si è tenuta presso la chiesa di san Giorgio una conferenza dal titolo: “I fregi in cotto della chiesa di S. Giorgio in Valperga” – relatore dott. Maurizio BERTODATTO

Una accurata ricerca sui cotti canavesani, le epoche e le tecniche di fabbricazione, infine la focalizzazione sui cotti di S. Giorgio, il tutto molto ben presentato con ricca documentazione fotografica. Ringraziamenti al dott. BERTODATTO! (ha annunciato un articolo sull’argomento che verrà pubblicato a fine 2009 sui quaderni dell’associazione “TERRA MIA” di Castellamonte).         

 

Torna inizio pagina

Ogni anno nel periodo maggio--luglio l'associazione promuove,  in collaborazione con il comune di Valperga, la parrocchia e numerosi sponsor, concerti di musica strumentale e vocale. Artisti di tutta Italia si sono avvicendati in serate memorabili per la raffinatezza delle esecuzioni, la scelta del repertorio, l'ambiente  e l'acustica della chiesa tardo-gotica .

 

L'associazione AMICI DI SAN GIORGIO IN VALPERGA, a partire dalla sua fondazione, organizza, con il patrocinio della Comunità Montana Alto Canavese, dell'Ente Gestione Parchi e Riserve Naturali del Canavese e la collaborazione di soggetti privati,  concorsi fotografici e relative mostre su temi inerenti aspetti storici, artistici e culturali peculiari del territorio. Intende così unire lo scopo documentativo e di ricerca a quello di animazione di eventi tradizionali per il territorio (p.e Fiera Autunnaledi Valperga).


I temi fin qui trattati sono stati i seguenti:

·         1997- Luoghi di culto minori ed il loro ambiente in Valperga

·         1998 - Archi, decori e dettagli di architettura in Valperga

·         2000 - Memorie contadine nel territorio della Comunità Montana Alto Canavese

·         2001 - I muri raccontano....Messaggi del passato nei paesi della Comunità Montana Alto Canavese

·         2002 - Suggestioni dell'Alto Canavese: i colori della nostra terra

·         2003 – Dimore tipiche dell’Alto Canavese

·         2004 – L’acqua, ricchezza e poesia della Comunità Montana Alto Canavese

·         2005 – Vie e sentieri nel territorio della  Comunità Montana Alto Canavese

·         2006 – Vite e vino nella Comunità Montana Alto Canavese

·         2007 – Le stagioni nella Comunità Montana Alto Canavese tra natura, arte ed architettura

·         2008 – Valperga dal crepuscolo all’alba

·         2009 – Inverno e primavera nel territorio della Riserva Naturale del sacro Monte di Belmonte, patrimonio UNESCO

·         2010 – Estate e autunno nel territorio della Riserva Naturale del sacro Monte di Belmonte, patrimonio UNESCO

·         2011 - Tracce di insegne araldiche e  loro ambiente nella Comunità Montana Alto Canavese

·         2012 - Geometrie, forme e profili a Valperga e dintorni”

Torna inizio pagina


L'associazione partecipa ad iniziative più vaste di valorizzazione artistica e culturale nell'ambito del comune di Valperga,  della  Comunità Montana Alto Canavese , del Canavese e della Regione Piemonte. Tra le iniziative più significative  a cui l'associazione ha collaborato sono da ricordare:


Va osservato che l'associazione, pur considerando la chiesa di S. Giorgio l'oggetto principale della sua attività, intende occuparsi anche di altri siti valperghesi di interesse artistico e storico, dal Campanile  al Santuario di Belmonte, dal Castello alle varie chiesette sparse sul territorio.

 
Inoltre l'associazione intende promuovere scambi culturali con associazioni simili o altre realtà in cui siano presenti elementi  di comunanza artistica e storica, o legati alla figura di S. Giorgio, patrono di Valperga.

 

 

·          GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 25 e 26 settembre 2010: presentazione del volume “LA CHIESA DI SAN GIORGIO IN VALPERGA

 

Il Comune di Valperga, l’Associazione Amici di San Giorgio in Valperga –O.N.L.U.S.–, l’Istituto Figlie della Sapienza del Castello e la Parrocchia di Valperga, hanno parteci-pano, in collaborazione fra loro, alla manifestazione promossa dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio del Piemonte.

Nei due giorni sono state organizzate visite guidate alla chiesa di San Giorgio e al Castello di Valperga.

Domenica 25 settembre si è chiusa la festa di Maria Liberatrice con la S. Messa all’altare omonimo nella chiesa di S.Giorgio e la partecipazione dei priori.

Nel pomeriggio si è tenuta la presentazione del nuovo volume “LA CHIESA DI SAN GIORGIO IN VALPERGA”, promosso dall’Associazione con il sostegno della Regione Piemonte, del Comune di Valperga, della Comunità Montana Alto Canavese e del CESMA. Nella Parte I del volume viene riproposto il testo dell’Anselmi, sia pure con alcune modifiche di carattere editoriale. La II Parte presenta i risultati di studi, ricerche e ulteriori restauri che hanno avuto luogo negli anni successivi alla pubblicazione del volume dell’Anselmi: si tratta di contributi di vari esperti che hanno studiato il monu-mento da diversi punti di vista, analisi storica, tecniche moderne di restauro, ricerche stilistiche e iconografiche, studi sulle decorazioni fittili, studi e ricerche sugli elementi di arredo, studi sulla catechistica medievale quale emerge dalla lettura degli affreschi. La III Parte contiene una biografia di Giorgio Anselmi.

L’opera è stata impostata avendo in mentre tre obbiettivi principali: in primo luogo, co-stituire un doveroso riconoscimento all’azione svolta dall’Anselmi grazie al quale la chiesa è stata riscoperta alla fine degli anni ’30; in secondo luogo, essere una guida per una fruizione consapevole del monumento; infine documentare le ricerche, gli studi, i ritrovamenti e gli interventi di restauro fino ad oggi realizzati, in modo da fornire una solida base di riferimento per ulteriori  approfondimenti che auspicabilmente avranno luogo in futuro.

La presentazione del volume è stata l’occasione per illustrare gli aspetti di cui sopra, per manifestare pubblicamente il giusto riconoscimento alle istituzioni, agli enti pubbli-ci e privati e ai singoli operatori che hanno reso possibili tutti gli interventi di restauro e di valorizzazione di questa chiesa e per stimolare l’interesse di quanti hanno a cuore la conoscenza, lo studio e la conservazione delle memorie del nostro passato e delle nostre radici.

 

Al termine si è svolta la premiazione del concorso “AMO VALPERGA” per tesi di laurea inerenti il territorio, istituito dal  Comune di Valperga. I premi ex aequo sono stati asse-gnati a Elena Cerutti per una tesi sul Castello e  ad Andrea Lappo per una tesi sulla chiesa di san Giorgio.

Gli eventi di cui sopra erano anche inseriti nel "Settembre Giacosiano", manifestazione organizzata dal Comune di Colleretto Giacosa, alla quale hanno collaborato altri comu-ni e associazioni canavesane.

 

NOTA. Il volume è disponibile in vari negozi della zona oppure presso l’associazione

 

Torna inizio pagina

 

RESTAURI          VISITE GUIDATE             CONCERTI         CONCORSO FOTOGRAFICO      ALTRE MANIFESTAZIONI